Stefano

Informazioni

Nato a Civitavecchia il 14-01-86. Diplomato nel 2005 col massimo dei voti al liceo classico Padre Alberto Guglielmotti di Civitavecchia. Mi occupo di teatro greco di V a. C. e della sua fortuna: laureato con lode in Lettere Classiche alla Sapienza (2008-9), con un commento filologico-letterario sui frammenti dei Contadini di Aristofane; ho partecipato al progetto Theatron: Teatro Antico alla Sapienza (2010-11) in qualità di traduttore del testo della Medea di Euripide; sono stato membro della commissione giudicatrice alla VI e VII edizione (2012 e 2013) del Certamen Traianeum di Civitavecchia; ho conseguito con lode la laurea magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell'Antichità alla Sapienza (2011-12) discutendo una tesi in filologia classica sui frammenti de I Babilonesi, una commedia perduta di Aristofane.

Dal 2008 al 2013 ho tenuto diversi seminari all'interno di corsi universitari; eccone alcuni: L’Andromeda di Sofocle: riflessioni su un dramma perduto; Lo struggimento amoroso. Echi dell’Ippolito di Euripide nella Heroidum epistula XII (Medea Iasoni) di Ovidio; I preparativi del banchetto. Asclepiade XXV e XXVI Gow-Page: epigrammi ‘comico-mimici’ ; La filosofa Ipazia: una ‘sacerdotessa’ neoplatonica (A. P. 9. 400)?; Le Medee dell’opera. Fortuna del mito di Medea nella produzione operistica.

Nel 2015 ho conseguito l’abilitazione statale nazionale all’insegnamento (Tirocinio Formativo Attivo) per la classe di concorso A052 (Materie letterarie, latino e greco nel liceo classico), sempre presso l’ateneo romano de “La Sapienza”.

Come suggeriscono i titoli dei seminari che ho tenuto, non vivo di sola Filologia. Fin da bambino mi sono dedicato allo studio del pianoforte, conseguendo la licenza di solfeggio al conservatorio Santa Cecilia (2005). Collaboro da anni con il giornale della Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza, occupandomi in particolare di recensioni di opere liriche, mostre ed eventi teatrali; ho collaborato con il giornale on-line Operaclick e, attualmente, collaboro con i web magazine GBopera e L'Ape Musicale.